SOTTOPASSO ARA PACIS

Clicca sul link per saperne di più

SOTTOPASSO ARA PACIS

Clicca sul link per saperne di più

SOTTOPASSO ARA PACIS

Clicca sul link per saperne di più

SOTTOPASSO ARA PACIS

Clicca sul link per saperne di più

SOTTOPASSO ARA PACIS

Clicca sul link per saperne di più

venerdì 21 dicembre 2012

Il Prato dei romani a Villa Borghese


Caro Sindaco,
ho letto con interesse la pubblicazione "4 ANNI PER ROMA" e i suoi interessanti capitoli. A pagina 169 nel capitolo Ambiente e Decoro è stata messo una splendida immagina di Villa Borghese vista dal cielo, nella quale si nota il tappeto d'erba che ricopriva il parterre di Piazza di Siena.

 Sono ormai 7 anni che questa bella immagine è deformata dalla presenza "temporaneamente stabile" delle sabbie utilizzate per il Concorso Ippico Internazionale e mai più rimosse.
Non a caso lei ha scelto questa immagine e non quella che presenta la distesa bianca delle sabbie, quella sabbia va rimossa nonostante le ferree e vigore resistenze della FISE (Federazione Italiana Sport Equestre).
Faccia in modo, caro Sindaco, che il "Prato dei Romani" ritorni ad essere quello che era 7 anni fa.
Questo sarebbe un'ottima idea per un regalo di Natale ai romani.

Il Vice Presidente
Vanna Mannucci

INFILTRAZIONI MALAVITOSE: SITUAZIONE DRAMMATICA AL CENTRO STORICO


Italia Nostra Roma ha partecipato  giovedì 20 ad un incontro sulla "Legalità e contro l'infiltrazione di capitali malavitosi nel centro storico di Roma".
Erano presenti rappresentanti di associazioni di categoria e di residenti.
Il Vicedirettore di Confesercenti ha dipinto un quadro agghiacciante della situazione. Secondo i recenti dati della Direzione distrettuale antimafia sono stati spesi 200 milioni di euro (denari "sporchi") per l'acquisto di locali in centro storico. Sarebbero 46 i clan che operano in attività illecite quali riciclaggio, traffico di stupefacenti e prostituzione. E' gravissimo anche il fenomeno dell'usura in cui sarebbero coinvolte ben 28000 imprese.
Ci vorrà, nel prossimo futuro, una concertazione tra tutte le Istituzioni, forze dell'Ordine e Magistratura, per cercare di debellare questo vero"cancro"

giovedì 20 dicembre 2012

CARLO RIPA DI MEANA PRESIDENTE ONORARIO DEL AIW


Oggi la copertina del documenti Wilderness è dedicata al nostro Presidente Carlo Ripa di Meana che è stato nominato Presidente Onorario dell' Associazione Italiana Wilderness.
Rinnoviamo le calorose congratulazione e con orgoglio riportiamo le motivazioni della nomina:

"PER IL COSTANTE, TENACE E FONDAMENTALE IMPEGNO ESEMPLARMENTE ESERCITATO NEGLI ANNI IN DIFESA DEL PAESAGGIO ITALIANO E DELL'AMBIENTE E PER LA CONDIVISIONE DELLA POLITICA AMBIENTALISTA PERSEGUITA DALL'ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA WILDERNESS, ESPRESSA MEDIANTE SUE PRESENZA A PARTICOLARI EVENTI DELLA STESSA E CON DICHIARAZIONI COMPLETAMENTE CONVERGENTI CON LE PROPOSTE ATTUATIVE  DELLA AIW, COME RICONOSCIMENTO ANCHE E SOPRATUTTO PER I VALORI ETICI, MORALI ED INTELLETTUALI, COERENTEMENTE RAPPRESENTATI IN OGNI AMBITO SOCIALE, POLITICO E CULTURALE, L'ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA WILDERNESS CONFERISCE ALL'ONOREVOLE CARLO RIPA DI MEANA LE QUALIFICHE DI SOCIO ONORARIO E MEMBRO DEL COMITATO D'ONORE E LA NOMINA DI PRESIDENTE ONORARIO".

mercoledì 19 dicembre 2012

TUTELA AGRO ROMANO: ITALIA NOSTRA ROMA CHIEDE L'INTERVENTO DEL MINISTRO CATANIA



Una colata di cemento di 100 milione di metri cubi minaccia l'Agro Romano, Italia Nostra Roma continuando la sua battaglia, ha chiesto il sostegno al Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania.
Abbiamo inviato al Ministro Catania la nostra petizione (già firmata da centinaia di cittadini), chiedendo il suo sostegno all'iniziativa  promossa da Italia Nostra Roma per salvare il territorio dell’Agro romano dalle prossime delibere urbanistiche.
Italia Nostra ha chiesto al Sindaco Gianni Alemanno, a tutti i Capogruppo e a tutti i Consiglieri dell’Assemblea capitolina una moratoria per verificare prima la
situazione urbanistica nella sua complessità visto che quasi tutte le delibere sono in variante all’attuale Piano regolatore. 

Citando Benigni: Una volta c'erano i campi di sterminio oggi c'è lo sterminio dei campi.


PREMIO ROMA CAPITALE DELLE DONNE A VANNA MANNUCCI, VICE PRESIDENTE DI ITALIA NOSTRA ROMA


Cari amici e visitatori del blog di Italia Nostra,
è con molto piacere che vi informo che la Vice Presidente di Italia Nostra Roma, Vanna Mannucci, è stata oggetto di attenzione da parte dell’Assessorato per le Pari Opportunità di Roma Capitale che le assegnerà il Premio “Roma Capitale delle Donne” che verrà conferito l’8 gennaio 2012 alle ore 10,00 presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio.


Il premio  è stato deciso “per personali e rilevanti meriti nella sua vita attiva di intellettuale, madre lavoratrice, in particolar modo impegnata sulle complesse realtà della nostra città a cui ha riservato e riserva tutte le sue energie e la sua competenza”. Provo un senso di orgoglio, nella mia qualità di Presidente di Italia Nostra Roma, nel vedere riconosciuta la capacità e validità di uno dei Vice Presidente della Sezione e della Sezione tutta. A Vanna Mannucci formulo i miei personali ringraziamenti per l’opera svolta e gli auguri perché voglia proseguire nella sua attività sempre con  maggiore interesse.
A voi tutti auguro buone feste.

Il Presidente
Carlo Ripa di Meana

martedì 18 dicembre 2012

I BAGNI PUBBLICI A VILLA DORIA PAMPHILI FINALMENTE SARANNO APERTI

Ci ha pensato l'Assessore all'Ambiente di Roma Capitale a sbloccare una situazione immobile da tempo. Finalmente i cittadini frequentatori di Villa Doria Pamphili  avranno i bagni pubblici che sollecitavano da tempo.

Ma....AMA può garantire, per questione economiche, la guardiania solo il sabato e la domenica. Troppo poco, la Villa è frequentatissima durante settimana.
Italia Nostra Roma fa una proposta "absis injuria verbis" I bagni di Villa Doria Pamphili come il Metropolitan Museum di New York:
ingresso libero con donazione obbligatoria!
Pochi centesimi per il decoro, l'igiene e la guardiania della struttura. Un sacrificio lieve per i cittadini ma un grande aiuto per un amministrazione in ristrettezze economiche, perchè no?
Questa proposta si è valutata da chi può farlo e quindi decidere, i cittadini sono disposti a collaborare.
Italia Nostra Roma raccoglierà le opinioni, proposte, osservazione e suggerimenti.

lunedì 17 dicembre 2012

GLI ALBERI MANCANTI E GLI ALBERI DI TROPPO


Per decenni il luogo più magico di Roma , dove purtroppo sfrecciano le auto senza limiti di velocità, è stato abbandonato al degrado. Molti non sanno che gli alberi non sono sempre la soluzione migliore.
Pessimi erano gli alberi che privavano della veduta di Roma dalla passeggiata verso lo scosceso terreno che finisce in via Margutta.  Veduta da godere passeggiando.

I residenti dell'area sottostante, avevano fatto di tutto per farli crescere, per la loro egoistica privacy.
Ora quegli alberi sono stati tagliati. Ma non basta un bravo assessore. Occorrerebbe una norma che obblighi i privati  a non rubare la veduta, pena…. il taglio della testa.
I lecci della passeggiata, trascurati e dimenticati per decenni, ora sono stati ripiantati.
Ma c’è qualcosa di più che manca: il restauro della pavimentazione.
Un inciso: a Villa Borghese intorno agli alberi c’era e c’è ancora una composizione di sampietrini che da grandi si fanno piccoli, piccoli, quanto più ci si avvicina alle piante.Chi sarà capace di restaurare questa meraviglia artigianale?
Ora chiedere il limite di velocità a 30 Km ora, con dei banali dissuasori di velocità, da Trinità dei Monti   passando per Villa Medici e arrivando al  piazzale del Pincio non è null'altro di quello che avviene nei centri storici in tutta Europa. Qui siamo in una area storica che è stata il luogo della passeggiata e del riposo domenicale per generazione di romani il limite di velocità deve essere un obbligo.
E poi cosa ci fanno le auto parcheggiate sulle rampe del Pincio? Non è certo una sosta autorizzata! 

.Italia Nostra Roma continua così la battaglia 
per la terrazza del Pincio!!!

VILLA BORGHESE: BENEDETTA BORGHESE GIUDICA LA RIQUALIFICAZIONE

Oggi diamo la parola alla Principessa Benedetta Borghese che ci dice cosa pensa della riqualificazione della villa storica. Per saperne di più http://riqualificazionevillaborghese.blogspot.it/2012/12/benedetta-borghesebene-la.html

giovedì 13 dicembre 2012

Lunedi 17 dicembre...Presentazione libro: LA CRAVATTA FA L'UOMO

Siamo lieti di invitarvi lunedì 17 dicembre 2012 alle ore 18.00 presso la Sala Mostre e Convegni Gangemi Editori di Via Giulia 142 d Roma, alla presentazione del testo

LA CRAVATTA FA UOMO 
di Livia Crispolti

interverranno

Carlo Ripa di Meana
Giorgio Dell'Arti
Jas Gawronski

e sarà presente l'autrice


Livia Crispolti tessuto a mano è il marchio italiano di design tessile che propone dal 2004 cinque linee di prodotti - cravatte, tessuti, sciarpe, gilet da uomo e abiti per bimbi - interamente fatti a mano in piccola serie su telai manuali.


Vi aspettiamo!!!!

VILLA BORGHESE: INCONTRO CON LA FISE....DISASTROSO!!!


Come anticipatovi, ieri si è svolto l'incontro tra la FISE (Federazione Italiana Sport Equestri), l'Assessorato all'Ambiente di Roma Capitale, Italia Nostra Roma e altre associazione ambientaliste, per discutere del futuro di Piazza di Siena.
Per chi ha memoria corta, per chi non lo sapesse, facciamo un breve riassunto delle "puntate precedenti":

Per settantadue anni  il Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena, ha rappresento una manifestazione ben organizzata e ordinata. Nei successivi sette anni fino ad oggi, la manifestazione è mutata radicalmente perdendo l'eleganza di un tempo e trasformandosi in una sorta di "baraccone da fiera". Per fare cassa si è arrivati a una esposizione massiccia di gazebi per rivendita di panini, bibite e merchandising, senza contare che per istallare le tribune, la ditta appaltante i lavori ha creato danni irreversibili alle radici delle siepi, inserendo tubi innocenti nel bel mezzo delle siepi di bosso
Ma la FISE dov'era
Perchè la FISE ha omesso qualsiasi controllo nella realizzazione degli impianti logistici
E perchè la FISE non ha rimborsato i danni causati al verde di Piazza di Siena all'Assessorato all'Ambiente?
Come già anticipato, le molteplici precedenti edizioni del Concorso Ippico Internazionale ripristinavano il partérre con il "prato campagna" dopo ogni manifestazione; adesso, nell'arco degli ultimi sette anni e con una manifestazione ippica annuale della durata di una sola settimana, il partérre rimane perennemente ricoperto di sabbia! Misteri della FISE....
Perchè cara FISE non ripristini, ogni anno a fine manifestazione, il partérre a "prato campagna" per ridarlo ai cittadini come "Prato dei Romani"Pensaci FISE...

Queste domande sono state poste ieri alla FISE, la cui risposta è stata.....un disastro!!!
 Ma, poichè, Italia Nostra Roma, per vocazione, ha forza di volontà e fede nella giusta causa non può far altro che sperare di trovare una soluzione coerente e rigorosa perchè  i giochi equestri del Concorso Ippico e garantiscano la salvaguardata di Villa Borghese fino all'ultimo filo d'erba.

mercoledì 12 dicembre 2012

Incontro di domani.....

Italia Nostra Roma e altre associazioni oggi avranno una riunione al Dipartimento X dell'Assessorato all'Ambiente per capire se la Federazione.........non devasterà per il Concorso......gli spazi appena restaurati di Piazza di Siena. Tutto deve cambiare radicalmente, per salvaguardare la Villa e i danari, spesi giustamente ma pur sempre spesi dai cittadini romani.
Vi daremo conto delle conclusioni....

ROMA ETERNA, IMMOBILE E IMMOBILIARE





Italia Nostra Roma segue ed incalza sulla vicenda da 2 anni, e dopo il benvenuto clamore suscitato dal “ Gladiatore”  Russell Crowe , sente di dover  esprimere questo primo, ma urgente  giudizio:
questa spettacolare occasione che si va spegnendo in una miserabile  vicenda italiana e romana non è riconducibile al grido di dolore : “ Non ci sono più soldi, reinterriamo tutto  e rimandiamo ai posteri”.
Magari fosse solo questo!
Siamo invece nel pieno del consueto e ripetitivo:
“ Roma eterna, immobile, immobiliare “.
Il terreno non è pubblico, ma di un noto costruttore romano.
Prima di ogni serio intervento viene la Tutela. E la Tutela si esprime tramite Vincoli, come da Codice dei Beni Culturali. Senza vincoli la valorizzazione, che tutti sogniamo, si trasforma in un “ pateracchio” o, a vostro piacimento, in un “garbuglio”, “inghippo” o “intrallazzo”, sempre citando il vocabolario “., così afferma il Presidente di Italia Nostra Roma Carlo Ripa di Meana.
Prima di pensare al sogno di una Tomba del Gladiatore, già nota alla fantasia di milioni di spettatori , sarebbe necessario che la politica (è vero sindaco Alemanno ! è vero Ministro Ornaghi! ) si svegliasse e facesse il proprio dovere, senza lasciare la Soprintendenza con il cerino in mano.
La contorta storia, con nomi e cognomi di tutti i protagonisti, sarà oggetto di una conferenza stampa di Italia Nostra Roma , nel più breve tempo possibile.



martedì 11 dicembre 2012

THANKS TO OUR FOREIGN READERS

Dear Friends,
Italia Nostra Roma, wishes to warmely thank you for your kind attention to our blog.
With a great surprise, we notice that our readers come from all part of the world. Great!
In case you have some special queries, please do not hesitate in contacting us via email: roma@italianostra.org


VILLA BORGHESE: INTERVISTA DOTTOR FABIO TANCREDI

La riqualificazione di Villa Borghese....con quali soldi...per scoprirlo....CLICCA QUI

lunedì 10 dicembre 2012

Ci vuole Hollywood per salvare il Mausoleo di Marco Nonio Macrino






Russell Crowe, il divo di Hollywood che ha vestito i panni de "Il Gladiatore", scende in campo per salvare il Mausoleo di Marco Nonio Macrino, più noto come  la Tomba del Gladiatore. Ci voleva  la Mecca del cinema.... per salvare i monumenti archeologici di Roma?

Lo splendido munumento funerario del II secolo d.C., rinvenuto lungo l'antica Via Flaminia nel 2008, è considerato tra i più importanti ritrovamenti archeologici degli ultimi trent'anni e rischia di essere reinterrato ma, reinterrare, è una sconfitta.
Ahinoi, la Soprintendenza Archeologica di Roma non è in grado di sostenere una spesa pari a 3 milioni di euro per  la valorizzazione  e la bonifica  dei 13 mila metri quadrati dell'intera area. E pensare che, dallo scavo del Mausoleo, potrebbe partire il progetto del parco lineare archeologico dell'antica Via Flaminia, progetto da sempre sostenuto da Italia Nostra Roma.
E' partita il 09 Dicembre scorso una petizione online, "Save the Galdiator's Tomb", promossa dall'American Institut of Roman Culture che annovera una rete mondiale di studiosi e ricercatori.
Grazie a Russell Crowe e grazie all' American Institut of Roman Culture, senza dubbio più sensibili di noi ai tesori dell'archeologia!!!

VILLA BORGHESE: COSA SUCCEDE?

oggi siamo a spasso per Villa Borghese, grazie al Freddo e al Gelo scopriamo nuove cose .... CLICCA QUI

venerdì 7 dicembre 2012

SANTA MARIA DELLA PIETA': LA SELVA OSCURA DEI GIARDINI E' STATA BONIFICATA!!!

Finalmente un intervento di manutenzione straordinaria nei giardini del complesso di Santa Maria della Pietà, nel XIX Municipio.

Dopo il 2000, anno del Giubileo, durante il quale le strutture restaurate erano state utilizzate come "Ostello per la Gioventù" dei giovani e meno giovani pellegrini italiani e stranieri, tutto il complesso è stato, praticamente, dimenticato. I giardini sono stati in questi giorni ripuliti, il seccume rimosso, i prati tagliati con un apprezzabile intervento straordinario dell'Assessore all'Ambiente, Marco Visconti. Molto soddisfatti cittadini e Italia Nostra Roma.

Si deve, però, fare un passo in più: perchè non utilizzare le palazzine del complesso di Santa Maria della Pietà vuote e senza funzioni per creare un nuovo ostello della gioventù!!!!!

L'unico ostello per la gioventù di Roma, ospitato nella foresteria Sud del Foro Italico è stato brutalmente azzerato, annullato, in altre parole chiuso da CONI Servizi SpA. Dei 7000 metri quadri disponibili alla foresteria sud il Coni Servizi userà si e no quattro stanzette. Roma non ha più un ostello per i turisti low cost. Cosa aspetta Roma Capitale a colmare questa colpevole lacuna?

Damose da fà semo romani!!!!!!!!!!

giovedì 6 dicembre 2012

VILLA BORGHESE: MUSICA MAESTRO....

Ottorino Respighi e I Pini di Roma...CLICCA QUI

mercoledì 5 dicembre 2012

VILLA BORGHESE: LA MONDANITA' NELLA STORIA

Se volete scoprire la mondanità a Villa Borghese nella storia CLICCA QUI

martedì 4 dicembre 2012

Partivamo da 1 e ora siamo a 40.000

Bhe...stamattina davvero una bellissima sorpresa...40.000 grazie! Il nostro blog è arrivato ad un altro obiettivo 40.000 lettori! Grazie a tutti!
Siamo soddisfatti che per tante persone il nostro blog sia diventato un punto di riferimento per la cultura romana, per la tutela e la salvaguardia dei nostri beni culturali, ambientali e paesaggistici.
Vi informiamo quotidianamente e ci impegniamo a darvi sempre notizie nuove e aggiornate, per l'anno nuovo regalatevi  un iscrizione a  Italia Nostra Roma, 35 euro ben spesi per aiutarci ad affrontare un nuovo anno che sarà pieno di battaglie  per la salvaguardia della nostra e della vostra città.
Per il tesseramento:

potete passare in sede a Via dei Gracchi n.187, pagare direttamente e ritirare la tessera ogni giorno lavorativo dalle 10.00 alle 14.00,
oppure:

versamento bancario IBAN IT34D0329601601000066427525 (la tessera sarà spedita all'indirizzo indicato)

Conto Corrente postale 42175000 intestato Italia Nostra Via dei Gracchi 187, 00192 Roma




lunedì 3 dicembre 2012

PEDONALIZZAZIONE TRIDENTE: A FEBBRAIO L'INIZIO DEI LAVORI



Italia Nostra Roma ha partecipato al secondo incontro sulla pedonalizzazione del Tridente con l'Assessore Dino Gasperini ed il direttore dell'ufficio Città Storica, Paolo Capozzi. E' stato deciso che il parcheggio di Villa Borghese sarà ampliato, avrà 1800 posti auto in più e diventerà punto di scambio per i pullman turistici. Il collegamento con il parcheggio sarà attivato tramite navette elettriche che partiranno ogni 5 minuti e percorreranno l'intero Tridente. I lavori inizieranno il prossimo febbraio ed avranno la durata di due anni.
Sempre a febbraio, inizieranno anche i lavori a pettine, sulla destra e sulla sinistra delle traverse di Via di Ripetta per permettere la sosta dei residenti che verrà concessa dall ore 19.00 alle ore 10.00 del mattino successivo.
Per i residenti del Tridente, il Comune cercherà di ottenere convenzioni con il parcheggio di Piazza Cavour.

Villa Borghese....diventa dei romani....1901

La "Signora" Villa Borghese diventa dei romani....se vuoi leggere l'articolo clicca qui....CLICCA QUI

giovedì 29 novembre 2012

IL COLORE DI ROMA: SINDACO ALEMANNO, AVANTI TUTTA!!!


Il “Piano del Colore” di Roma Capitale è pronto, a costo zero per l’Amministrazione capitolina e approvato dalle Soprintendenze competenti.

Il “piano”, redatto dalla Professoressa Marcella Morlacchi,


 parte da una profonda e puntuale  ricerca iniziata dal II Municipio e promossa dall’ Assessore all’Urbanistica, Onorevole Lavinia Mennuni.

Poche semplici ma rigorose regole per evitare che palazzi di grande dignità, non vincolati, vengano avviliti e spesso ridicolizzati dall’uso “casuale” del colore senza rispetto per la tipologia edilizia e per il contesto urbano. Il decoro urbano di Roma Capitale parte anche dall’uso corretto del colore dei suoi edifici.
Manca però l’ultimo atto: l’approvazione delle norme tecniche da inserire nel nuovo Regolamento Edilizio del Comune di Roma, già da tempo all’attenzione della Giunta comunale.



Italia Nostra Roma chiede al Sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, che il “Piano del colore di Roma” superi finalmente l’ultima fase di stallo e sia nei tempi più stretti possibili, approvato e applicato.

mercoledì 28 novembre 2012

AVVISO AI NAVIGANTI!!!!!



Cari proprietari dei circoli privati lungo il Tevere, costritui con concessioni speciali in area golenale (per vostra informazione aree soggette ad inondazione)  vi comunichiamo, se non ve ne foste accorti, che c'è un'emergenza maltempo su tutta l'Italia centrale soprattutto in Toscana, emergenza che sta per arrivare anche nel Lazio e a Roma. Vi consigliano, quindi, di smobilitare tutte le strutture che avete lungo il fiume in modo da non dovere chiedere a noi cittadini, in caso di inondazione, di dovervi risarcire i danni. Perchè questa è la cronaca di un disastro ampiamente annunciato!!!!

Vi suggeriamo, quindi, di cliccare qui sotto così da non poter più dire di non essere informati.
http://www.inmeteo.net/blog/2012/11/27/allerta-meteo-maltempo-roma-28-29-novembre-2012/

martedì 27 novembre 2012

VILLA BORGHESE....OLTRE AI PINI C'E' DI PIU'....

A Villa Borghese i lavori di ripristino non riguardano solo il reimpianto di 105 pini....CLICCA QUI

lunedì 26 novembre 2012

I 3 MERCATI RIONALI NON SI ABBATTONO PIU' PERO'.....

Italia Nostra Roma per la tutela del Mercato Rionale di Via Magna Grecia.

Sta per arrivare in consiglio comunale la proposta di delibera di affidamento alla Società CAM srl di 3 mercati rionali:
- Via Magna Grecia
- Via Antonelli
- Via Chiana
due nel II Municipio e il primo nel IX Municipio.



I mercati sono stati oggetto di una proposta di variante di un'attuale destinazione urbanistica, inizialmente intesa all'abbattimento e alla ricostruzione dei 3 complessi con l'ampliamento delle autorimesse. Il mercato di Via Magna Grecia, nota opera dell'ingegnere Riccardo Morandi che ha progettato la struttura con una autorimessa interrata ed una estera a più piani ai quali si accede attraverso una rampa elicoidale, sembra aver superato la fase critica dell'abbattimento. L'ipotesi iniziale era di abbattere i mercati storici e ricostruirli con parcheggi negozi privati, appartamenti e chi più ne ha più ne metta.
Superata questa fase il Mercato di via Magna Grecia verrebbe dato in concessione alla CAM srl che provvederà al restauro del silos e delle autorimesse, la gestione della società CAM durerà un numero consistente di anni e a conclusione diventerà in proprietà della società.
In cambio la società medeima dovrebbe cedere al Comune appartamenti di sua proprietà (sembra a Casal Bertone). Il Comune li dovrebbe destinare a edilizia residenziale pubblica.
Nulla quindi verrà abbattuto, molti grossi dubbi però permangono sulla legittimità dell'intera operazione. 
Staremo a vedere  vi daremo conto il più presto possibile degli sviluppi della situazione  




VILLA BORGHESE - ARRIVA IL PARRUCCHIERE E CITY RANGER

OGGI DUE NOVITA' A VILLA BORGHESE...PER LEGGERE IL POST CLICCA QUA

venerdì 23 novembre 2012

CAMION BAR E BANCARELLE IN AREE STORICHE: LA RESA DEI CONTI



Dopo la direttiva del Ministro dei Beni Culturali Lorenzo Ornaghi, che regolamenta il caos stratificato quasi archeologico delle concessione a Camion-bar, bancarelle souvenir, rivenditori di panini e chi ne ha più ne metta, il limite è solo la fantasia, qualcosa sta cambiando a Roma.
Vi consigliamo di leggere l'articolo pubblicato oggi da repubblica.it (per leggere CLICCA QUI) è un primo incerto passo nella direzione giusta, era necessario arginare e comprimere il dilagare sconsiderato e selvaggio di elementi di forte disturbo visivo e avvilenti per la dignità dei monumenti ai quali sono incollati.

da repubblica.it

" rimangono 8 bancarelle delle 14 attuali disposte intorno all'Anfiteatro Flavio" (Colosseo)



"Ne tolgono quindi solo 6 che vengono spostate, con altre 2 che sono attualmente in via di San Gregorio davanti al Palatino, in una fila ininterrotta sull'altro lato di via di San Gregorio davanti all'Antiquarium, tutte a pochi metri le une dalle altre -  racconta la consigliera Nathalie Naim - A queste si aggiungerebbe un camion bar attualmente davanti all'entrata del Palatino. Una fila quindi di 9 postazioni".




INCONTRO CON ASSESSORE GASPERINI E IL SINDACO ALEMANNO PER LA PEDONALIZZAZIONE DEL TRIDENTE

 
Italia Nostra Roma e Comitato Ripetta sono state invitate dall'Assessore Gasperini ad un incontro per la pedonalizzazione di via Ripetta.
 
L'incontro si è svolto nella sala delle Bandiere in Campidoglio alla presenza del Sindaco. Erano presenti le più significative Associazioni del centro storico. L'Assessore ha presentato ogni partecipante al Sindaco. Dopo una breve introduzione sullo svolgimento dei lavori nel Tridente, la parola è passata ai presenti. Ognuno ha espresso i propri dubbi e perplessità. L'Assessore ha risposto a tutti. Aurigemma, Assessore alla mobilità, è stato come è sua abitudine, una meteora. La maggior parte dei dubbi riguardavano proprio la mobilità, dagli ingombranti bus turistici, alle soste dei residenti, al carico-scarico merci. Sembra che tutto sarà perfettamente in regola quando saranno terminati i lavori di ampliamento del parcheggio di Villa Borghese. Campa cavallo!!! Allora ci saranno frequenti piccoli bus elettrici, ascensori funzionanti che porteranno i cittadini dal parcheggio a piazza di Spagna, telecamere in entrata ed in uscita che impediranno di usare il Tridente solo per attraversamento. Insomma un "sogno". Questo però solo per i residenti di quel Paradiso. I bus turistici a due piani quando spariranno dalla vista e dall'udito dei residenti di via di Ripetta? Aurigemma non c'era e quindi non ha risposto. Abbiamo chiesto cosa avverrà nel resto della città.......per ora nessuna risposta.   

A CITTA' GIARDINO QUALCOSA SI MUOVE

Qualche cosa si sta muovendo a Città Giardino per facilitare i cittadini a impegnarsi nella raccolta differenziata. I vecchissimi cassonetti sono quasi tutti spariti, i vecchi sopravvivono ancora. Effettivamente i nuovi cassonetti e le campane cominciano a spuntare con una certa frequenza. Vogliamo togliere di mezzo rapidissimamente tutto quello che non serve è vecchio e superato, perchè i cittadini non siano tratti in inganno e non si generi confusione.
Cara AMA,
devi fare in modo che il rischio di conferire la spazzatura nei cassonetti sbagliati sia prossima a 0!
L'informazione è ancora scarsa, nel mio palazzo alcuni condomini non hanno la vaga idea che sia iniziata la procedura virtuosa della raccolta differenziata obbligatoria. Come pensa AMA di raggiungere ogni cittadino, ogni condomino, ogni famiglia, perchè non ci siano più alibi per buttare tutto senza criterio????
L'informazione ai cittadini è carente e a corrente alternata.
Il senso civico dei cittadini va costruito e tu cara AMA devi spingere l'acceleratore.

Il Vice Presidente di Italia Nostra Roma
Vanna Mannucci

VILLA BORGHESE - INTERVISTA PROF. RUGGERO MARTINES

Oggi abbiamo con noi il professore Ruggero Martines per vederla CLICCA QUI

mercoledì 21 novembre 2012

PAPPAGALLI A VILLA BORGHESE - LIPU CI SPIEGA

La LIPU oggi spiega e illustra le problematiche relative alla presenza dei parrocchetti a Villa Borghese.
Per vedere l'intervista CLICCA QUI

RACCOLTA DIFFERENZIATA IN IV MUNICIPIO





No, caro  Presidente Benvenuti, no, così non va (... diamo l'addio all'amore se nell'amore è l'infelicità....)
La raccolta dfferenziata in IV Municipio comincia proprio male.
4 cassonetti (umido, plastica e metallo, carta e imballaggi, indifferenziata più la campana per il vetro) sono troppo  pochi.  I gentili Operatori AMA sono passati nelle abitazioni nei giorni scorsi... e hanno lasciato il "pacco-dono" (un contenitore per la carta, uno per la plastica, uno per l'umido, sacchetti biodegradabili per l'umido, sacchetti più grandi per la plastica ed il metallo) e hanno dato spiegazioni sufficienti.
La metà dei condomini, e parlo per esperienza diretta come residente a Città Giardino, non erano in casa e l'informazione è stata quindi parziale.
In più, nei cassonetti presenti per strada ci si trova di fronte ad  un fritto misto, vecchissimi, vecchi, e nuovi cassonetti sistemati lungo le strade. Tra i cittadini la confusione regna sovrana. In quali cassonetti vanno conferiti i rifiuti, nei vecchi o nei nuovi?

Che senso ha, quindi, convincere i cittadini a separare l'umido dall'indifferenziata se poi su strada non si trovano i cassonetti dedicati o sono troppo pochi o sono mischiati?
No, Presidente Benvenuti, così non va.
Vanno eliminati i vecchi cassonetti per evitare il conferimento selvaggio in qualsiasi contenitor si troveranno a portata di mano.
I cittadini ci mettono la buona volontà e la fede nella giusta causa ma, con questa disorganizzazione, non andiamo da nessuna parte anzi peggioriamo la situazione!!!
Italia Nostra Roma avrebbe anche voluto collaborare per la miglior riuscita di questo indifferibile progetto ma i contatti nonhanno avuto alcune seguito; a questo punto l'Associazione collabora con le opportune critiche in modo che si raddrizzi la rotta in corso d'opera.

COMUNICATE!! COMUNICATE!! COMUNICATE!!!

Il Vice Presidente di Italia Nostra Roma,  residente a Città Giardino
Vanna Mannucci

lunedì 19 novembre 2012

VILLA BORGHESE - UTILIZZIAMO IL COMPOST NON I FERTILIZZANTI CHIMICI

Per nutrire piante e il verde storico di Villa Borghese Italia Nostra Roma chiede all'Assessorato all'Ambiente che venga usato il compost
Per leggere l'articolo CLICCA QUI

venerdì 16 novembre 2012

ROMA CAPITALE INVASA DALL’ACQUA DI CHI E' LA COLPA?

Se qualcuno deve pagare devono farlo quegli amministratori e funzionari pubblici che si sono succeduti al governo della Città, della Provincia e della Regione negli ultimi sessantanni e che hanno permesso l’attuale, enorme dissesto in dispregio delle leggi, questo era il senso del nostro comunicato stampa. Che riportiamo qua di seguito.




ROMA CAPITALE INVASA DALL’ACQUA  DI CHI E’ LA COLPA ?
NON CERTO DEL POVERO TEVERE CHE HA VISTO SCOMPARIRE MAN MANO LE SUE AREE ESONDABILI

ITALIA NOSTRA CHIEDE AL MINISTRO CLINI CHE , PRIMA DI  FINANZIARE UN PIANO CONTRO IL DISSESTO A ROMA E NEL LAZIO, VERIFICHI TUTTE LE ILLEGGITTIMITA’ PRODOTTE SUL TERRITORIO DALLE CONTINUE DEROGHE E SANATORIE



ITALIA NOSTRA per anni e anni ha denunciato, a livello nazionale, le cause del dissesto idrogeologico del nostro paese chiedendo di non permettere al cemento di insediarsi sia abusivamente che “legalmente” nelle zone a rischio di dissesto, a cominciare da quelle lungo i fiumi.

Basterebbe rileggere i numerosi libri, articoli e appelli di Antonio Cederna.

ITALIA NOSTRA ROMA ha continuamente chiesto, senza ottenere ascolto, ai diversi Sindaci della città di non permettere di far costruire, con continue deroghe ( avvallate dalla Regione, dalla Provincia e purtroppo anche dall’Autorità di Bacino ), nelle aree esondabili del Tevere e dell’Aniene.

ITALIA NOSTRA ROMA, nel 2009, ha denunciato quanto avveniva con le deroghe per i Mondiali di Nuoto, deroghe che autorizzavano la costruzione di altre strutture al Salaria Sport Village a Settebagni e negli altri Circoli sportivi, in aree esondabili.

Oggi queste società non possono chiedere finanziamenti pubblici per i danni subiti.

ITALIA NOSTRA ROMA chiede al Ministro per l’Ambiente Clini che, prima di destinare finanziamenti contro il dissesto del territorio di Roma e del Lazio, verifichi le numerose situazioni presenti abusivamente o permesse con atti in totale contrasto con l’interesse alla sicurezza e alla tutela delle opere legittime.

ITALIA NOSTRA ROMA, infine, chiede al Ministro Clini d’ intervenire immediatamente a bloccare, con un provvedimento nazionale, i progetti oggi in itinere a Roma e nel Lazio localizzati nelle residue aree libere rimaste lungo il Tevere, l’Aniene e gli altri fiumi e torrenti della Regione.



VILLA BORGHESE - BOTANICA Vs CERAMBICE

La nostra botanica ci parla del leccio abbattuto a Viale dei Pupazzi. Per vedere CLICCA QUI

giovedì 15 novembre 2012

VILLA BORGHESE - OGGI SARA' ABBATTUTO UN LECCIO MALATO E A RISCHIO SCHIANTO

Per sapere chi è l'oscuro nemico del leccio CLICCA QUI

mercoledì 14 novembre 2012

Domani ore. 12.30 davanti alla Casa del Cinema

Cari Soci, Cari Amici, Cari Simpatizzanti,
Italia Nostra Roma ha bisogno del vostro intervento. Vogliamo fare delle interviste a persone che abbiano a cuore la corretta gestione di Villa Borghese sui lavori di ripristino del Verde Storico nell'area intorno a Piazza di Siena.
Per noi è importante sapere cose ne pensate!
Contattateci!
Noi domani saremo a Villa Borghese alle ore 12.30 davanti al CafeCinema della Casa del Cinema.
Vi aspettiamo numerosi.

VILLA BORGHESE - LO SAPEVATE CHE...

A Villa Borghese fino a metà 900 c'era....per continuare a leggere CLICCA QUI

martedì 13 novembre 2012

VILLA BORGHESE - OGGI LASCIAMO PARLARE I PINI DEI LORO MALANNI

La nostra botanica Desirée Izzi, ci racconta le problematiche dei pini abbattuti a Villa Borghese. Per saperne di più CLICCA QUI

lunedì 12 novembre 2012

VILLA BORGHESE - TUTTO INCOMINCIO' DA QUI...

Vi riproponiamo l'intervista di Maggio all'Assessore Marco Visconti, all'inizio dei lavori di riqualificazione di Villa Borghese per vedere CLICCA QUI

venerdì 9 novembre 2012

VILLA BORGHESE E ITALIA NOSTRA: AMANTI DA SESSANTANNI

La storia d'amore tra Italia Nostra Roma e Villa Borghese...per continuare a leggere CLICCA QUI

giovedì 8 novembre 2012

VILLA BORGHESE - La Carta dei Giardini di Firenze

Ieri, nel suo intervento, l'Architetto Filippo Lapadula ha fatto riferimento alla "Carta di Firenze" ...PER CONTINUARE A LEGGERE...CLICCA QUI

martedì 6 novembre 2012

VILLA BORGHESE - INTERVISTA FILIPPO LAPADULA

PER VISUALIZZARE L'INTERVISTA CLICCA QUI

VILLA BORGHESE - CHI E' LA "SIGNORA" VILLA BORGHESE

Villa Borghese è una storica "signora" Romana. La sua storia....per continuare a leggere clicca qui

lunedì 5 novembre 2012

VILLA BORGHESE - PARTE IL RESTAURO DEL VERDE DI VILLA BORGHESE

PER LEGGERE L'ARTICOLO DI OGGI CLICCA QUI

RIQUALIFICAZIONE DI VILLA BORGHESE

Cari lettori, cari frequentatori di Villa Borghese e cari cittadini,

parte, da oggi, il nuovo impegno di Italia Nostra Roma e dell’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale per comunicarvi e aggiornarvi sui lavori di riqualificazione del verde storico di Villa Borghese.

Seguiteci su www.riqualificazionevillaborghese.blogspot.com per saperne di più.
Quotidianamente troverete aggiornamenti sul blog dedicato, mentre sul nostro blog verranno riportati i post con il tag nel titolo Villa Borghese.

Seguiteci numerosi!
 

APPROVATI I NUOVI PIANI DI MASSIMA OCCUPABILITA'

Sono finalmente stati approvati i nuovi piani di massima occupabilità. A seguire l'andamento dei lavori erano presenti solo due associazioni di residenti, Italia Nostra Roma e Pollarola-Teatro di Pompeo. Il successo della seduta lo dobbiamo a tre Consiglieri dell'opposizione che non sono usciti dall'aula, (come hanno fatto gli altri). La loro presenza ha permesso di raggiungere il numero legale. Sono: Caratelli, Tozzi e Veloccia, a loro il ringraziamento di Italia Nostra Roma.


Il Presidente Corsetti era assente, come altre volte è accaduto. I piani non gli interessano!! Con varie scuse giustifica le proprie assenze. Assenti anche 9 Consiglieri della maggioranza. Anch'essi evidentemente non interessati all'ordine e alla legalità. Purtroppo il tempo stringe. Le lettere agli operatori devono essere inviate dal Municipio entro la fine di novembre. Abbiamo scritto al Presidente, inviato un comunicato alla stampa. Speriamo in un effetto positivo!!!

lunedì 22 ottobre 2012

APPUNTAMENTO SULL'APPIA ANTICA 26 OTTOBRE

VENERDI 26 OTTOBRE ORE 16


SALA CONFERENZE ENTE PARCO REGIONALE APPIA ANTICA-VIA APPIA ANTICA 42- parcheggio interno

BINARI IMPOSSIBILI IN UN PARCO SOTTO ASSEDIO

MA La gente conta, La cultura conta , L’ambiente conta

GIA’ bocciato vent’anni fà, torna, con l’approvazione del Comune, un progetto di Quadruplicamento della linea Roma Cassino, che non migliora il disagio quotidiano dei pendolari, tra Casilina e Ciampino, non incrementa il traffico merci, e sfiora invece abitazioni civili, aumenta l’inquinamento acustico, sconvolge Aree di pregio storico monumentale in un paesaggio tutelato e riqualificato con ingenti finanziamenti pubblici.

HANNO DETTO NO a un treno contro la storia

I CITTADINI, TRE MUNICIPI, L’ENTE PARCO REGIONALE APPIA ANTICA

Italia Nostra, l’Associazione Torre del fiscale e il Comitato 3NO, incontrano tecnici e istituzioni venerdi 26 alle ore 16 nella Sala conferenze della sede del parco dell’Appia in via Appia antica 42, per confermare un impegno consapevole e determinato di opposizione ad un progetto. che non tiene conto delle possibili alternative tecniche, che ignora il costo sociale ed economico di un impatto ambientale riconosciuto venti anni fa da una Commissione del Parlamento Europeo, da un Ministro dei Beni Culturali, dai tecnici del Ministero dell’Ambiente.

DIBATTITO PUBBLICO CON

Prof Carlo Cellamare DICEA-Dipart. di ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università .”La Sapienza”

Prof Antonio Tamburino CEDIA consulente dell’Ente Parco Regionale Appia Antica

Prof. Daniele Iacovone Università dell’Aquila già responsabile PTP Ass.Urbanistica Reg.Lazio

SONO INVITATI

PRESIDENTI delle Commissioni Comunali Ambiente, Controllo, Garanzia e trasparenza

PRESIDENTI dei Municipi VI,IX,X di Roma Capitale

Le Soprintendenze ai Beni Archeologici e ai Beni architettonici e paesaggistici di Roma

martedì 16 ottobre 2012

PALAIS LUMIERE - CONFERENZA STAMPA


cari lettori
vi sembrerà strano che vi invitiamo ad un appuntamento che riguarda Venezia. Sappiate che nell'area industriale di Marghera, a due passi dall' aereoporto Marco Polo potrebbe sorgere un grattacielo di 250 metri firmato Pierre Cardin.


Il Palais Lumière, secondo lo stilista veneto è tributo alla sua carriera nella sua terra.
L'impatto della torre sulla "perla della laguna" si commenta da solo.
Vi aspettiamo quindi a: 

VENEZIA: TORRE CARDIN, L’ULTIMO AFFONDO

Venerdì 19 ottobre ore 11.30

Associazione della Stampa Estera in Italia

Via dell’Umiltà, 83/C

Interverranno:

Lidia Fersuoch, presidente Italia Nostra Venezia

Gherardo Ortalli, Italia Nostra Venezia

Carlo Ripa di Meana, presidente Italia Nostra Roma
 
 


TUTTI A SAN VITTORINO PER DIRE NO! ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA

“PIANTALA!”


Dopo la vittoria contro la discarica di San Vittorino-Corcolle, la criminalità organizzata che su quel giro di affari aveva proteso le mani, si è vendicata deliberatamente incendiando e distruggendo simbolicamente due oliveti di proprietà del Presidente della Coldiretti di Tivoli che in quella battaglia si era fortemente e legittimamente esposto insieme a migliaia di persone. Gli incendi sono stati rivendicati con telefonate ed atti intimidatori denunciati alle forze dell’ordine.

Questo fatto non può passare sotto silenzio perché denota presenze inquietanti sul territorio a Nord-Est di Roma.

OCCORRE TENERE ALTO IL LIVELLO DI ATTENZIONE!

Sabato 20 ottobre, alle ore 17,30 Scuderie Estensi

CONVEGNO

Presenze della criminalità organizzata sul territorio tiburtino-prenestino

intervengono:

SANDRO GALLOTTI: Sindaco di Tivoli

DANILO CHIRICO: giornalista e scrittore capo redattore Paese Sera presidente di da Sud

NELLO TROCCHIA: scrittore e giornalista

FERDINANDO SECCHI: coordinatore per Roma di "Libera”

LORENZO PARLATI: Presidente Legambiente Lazio

URBANO BARBERINI: portavoce del Comitato Salviamo Villa Adriana

EUGENIO LOZZI: Presidente Coldiretti di Tivoli

GIANNI INNOCENTI: Presidente Legambiente Tivoli portavoce del Comitato Uniti contro le discariche



Domenica 21 ottobre, escursione da Tivoli a San Vittorino per piantare simbolicamente un olivo nell’oliveto incendiato (appuntamento strada di Pomata ore 9. Percorso di livello Escursionistico: strada dei Colli, Ponte terra, San Vittorino e ritorno previsto nel primo pomeriggio. Pranzo al sacco, acqua, scarpe da trekking, bastoncini, abbigliamento escursionistico) Ogni partecipante è invitato a portare con se un cartoncino con un messaggio contro gli atti intimidatori e la criminalità organizzata da appendere sugli olivi bruciati

lunedì 15 ottobre 2012

VIA LA SOSTA DEI PULLMAN TURISTICI DA VILLA BORGHESE



L'ex sindaco Walter Veltroni ha concesso, a suo tempo, la sosta dei pullman turistici a Villa Borghese, lungo Viale Washington.


Un deciso passo indietro a quanto disposto da Francesco Rutelli per il Giubileo del 2000. In quel periodo i pullman turistici erano scomparsi dall'area centrale di Roma. L'attuale Assessore al Traffico, Antonello Aurigemma, si è guardato bene dal seguire il modello virtuoso "fuori i pullman turistici dall'area centrale" ma, al contrario, ha riempito Villa Borghese, Villa che, va ricordato, è "isola pedonale, istituita con legge regionale".
Durante l'estate, li abbiamo contati, erano parcheggiati più di 50 pullman tutti rigorosamente con il motore acceso per far funzionare l'aria condizionata.
Ribadiamo che Villa Borghese non può essere utilizzata per il pargheggio dei pullman turistici, le concessioni di Veltroni, riprese da Aurigemma sono due cose sbagliate che non ne fanno una giusta.
Sindaco Alemanno Lei sa bene che Villa Borghese è un nervo scoperto per i cittadini di Roma che non tollerano più che spazi di verde storico vengano sottratti al pubblico.


Sindaco Alemanno, convinca Lei l'Assessore al Traffico ad annullare questa assurda concessione!!!!! 

giovedì 11 ottobre 2012

VILLA BORGHESE QUOUSQUE TANDEM FISE (federazione italiana sport equestre) abuserai della pazienza dei cittadini di Roma?

Tiriamo in ballo Cicerone perchè a Piazza di Siena dopo 6 mesi o quasi dalla conclusione dell 80esimo Concorso Ippico Internazionale il parterre di sabbia impermeabilizzato giace ancora dove invece dovrebbe esserci il prato.
La Federazione Italiana Sport Equestri ha allestito il campo di gara, la Federazione Italiana Sport Equestre deve smantellare l'allestimento e ripristinare (a spese sue e non dei cittadini) il prato di Piazza di Siena. Fino ad oggi il balletto del si e del no continua e non siamo disponibili a pensare che Piazza di Siena rimanga in quelle condizioni fino alla prossima edizione del Concorso Ippico Internazionale.
A Villa Borghese, finalmente dopo decenni, c'è aria nuova di restauri e ripristino del verde storico, grazie ad un intervento pianofica parte dell'Assessore all'Ambiente, Marco Visconti.
Quella sabbia va eliminata immediatamente!
e non vogliamo più vederla sterminare il prato di Piazza di Siena.

FINALMENTE IL CENTRO INTERNAZIONALE ANTINOO PER L'ARTE HA UNA SEDE

Un grazie a Laura Monachesi che con grande determinazione è riuscita a ottenere una sede prestigiosa e di grande bellezza per il Centro Internazionale ANTINOO per l'Arte presso Il Teatro del Vascello via del Giacinto Carino 78. Un grazie anche ad Emanuela Kustermann che con grande sensibilità ha accolto l'appello di Laura.
Al Teatro Vascello è raccolta la ricchissima documentazione di archivio della grande scrittrice Marguerite  Yourcenar, ambientalista convinta e autrice delle famosissime "Memorie di Adriano".
Invitiamo tutti i cultori della grande scrittrice di visitare il Centro Internazionale ANTINOO per l'Arte.

WILDERNESS ITALIA OFFRE LA PRESIDENZA ONORARIA A CARLO RIPA DI MEANA

Carlo Ripa di Meana, Presidente di Italia Nostra Roma, è stato nominato Presidente Onorario della prestigiosa Associazione Italiana Wilderness, nata in America nei primi decenni del 1800. La filosofia dell'associazione, che ha fondamenti nel pensiero di David Thoreau e di Aldo Leopold,:
"la natura deve essere conservata in quanto valore assoluto e quindi patrimonio spirituale dell'uomo".

L'associazione è affiliata all'internazionale The WILD Foundation e si è battuta e si batte anche per la preservazione per le aeree naturali in genere e per la salvaguardia del paesaggio.
L'Associazione Italiana  Wilderness, ideata da Franco Zunino ha istituito in Italia 58 "AEREE WILDERNESS" estese per oltre 35.000 ettari.

Italia Nostra Roma è orgogliosa del prestigioso riconoscimento tributato al Presidente Carlo Ripa di Meana e augura all'Associazione Wilderness Italia il miglior successo per la conservazione della "natura selvaggia".

FACEBOOK 1000 GRAZIE



Oggi un ringraziamento speciale a tutti i nostri amici e sostenitori di facebook. Grazie alle vostre numerose richieste di amicizia oggi abbiamo superato i 1.000 amici. Grazie per averci sostenuto e per averci condiviso e commentato.

Se volete tesserarvi, o se avete nuove segnalazioni, idee e suggerimenti vi ricordiamo che la nostra sede è via dei Gracchi 187, Roma e il nostro numero telefonico è 063208706.

Grazie ancora.

mercoledì 10 ottobre 2012

LA METRO C DI ROMA IN UN VICOLO CIECO

Il 17 settembre Italia Nostra Roma e l'Associazione Cesia ha inviato una lettera ufficiale al Sindaco per chiedergli di prendere una decisione fondamentale ed indifferibile sulla metro C.

Ormai da 7 anni si sta lavorando sulle tratte esterne, da Pantano a S. Giovanni. L’aumento dei costi, così come documentato dalla Corte dei Conti, è ormai fuori controllo. I tempi slittano in continuazione e, ad oggi, nessuno è in grado di fare previsioni.
Ma l’aspetto più inquietante riguarda le due tratte che attraverseranno l’intero Centro Storico.
La tratta T2 (Colosseo-Piazzale Clodio) è stata di fatto cancellata, primo perché non si sa come fare le stazioni senza distruggere lo strato archeologico,  secondo perché sono finiti i soldi pubblici. I privati chiedono la cifra delirante di 10 miliardi, più la libertà di cementificare caserme e depositi Atac del Centro e di Prati.
Rimane solo qualche speranza di arrivare almeno al Colosseo.

Ma la situazione della tratta T3 (San Giovanni - Colosseo) ha un primo stanziamento di 792 milioni di euro, cifra astronomica per poco più di 2 km e nessuno è in grado di garantire che basterà.
La Soprintendenza archeologica di Roma non intende dare il nulla osta ai lavori se prima non vengono completate le indagini archeologiche. Il problema è insormontabile per cui, nonostante i continui annunci, i lavori non partono mai.

La Soprintendenza archeologica Roma richiede che i siti interessati ai lavori siano isolati da pareti fatte con paratie profonde e poi scavate a mano. Solo alla fine si potrà decidere se dare o no il nulla osta alla costruzione della metro.

Costi ingentissimi dunque, col rischio che alla fine la metro non si può fare e quindi soldi risulterano buttati al vento.

Il Comune ha previsto di occupare per gli scavi buona parte di via dei Fori Imperiali. La Soprintendenza archeologica di Roma ritiene che, il conseguente traffico, renda incompatibile questa soluzione con la stabilità del Colosseo e l’incolumità dei visitatori. Pedonalizzazione quindi di via dei Fori Imperiali, da P.za Venezia al Colosseo.

Ma si può riversare il traffico attuale nelle vie adiacenti senza provocare la paralisi di tutto il Centro Storico?

Così siamo finiti in un vicolo cieco, senza la minima via d’uscita.

Detta in maniera brutale, L’impressione di Italia Nostra è che si sta cercando di prendere tempo per evitare di dichiarare la bancarotta della metro C. E, con essa, di dare addio ai sogni di pedonalizzazione e di riscatto del Centro Storico.



Era evitabile questo immane disastro?

Si, era evitabile. Sin dal 2003, In un documento consegnato ufficialmente all’Ufficio VIA della Regione, Italia Nostra aveva evidenziato che la tecnologia scelta per la metro C , richiedeva costi altissimi ed era talmente mastodontica ed invasiva. Incompatibile con la conservazione di un patrimonio archeologico che è stato dichiarato Bene dell’Umanità. Italia Nostra era in grado di prevedere con esattezza l’insorgere di tutte quelle problematiche che ora si sono puntualmente verificate Il documento di Italia Nostra si chiudeva con l’indicazione di tecnologie nuove, ma già ampiamente collaudate, la cui applicazione avrebbe permesso di costruire una metro C enormemente meno costosa e ampiamente compatibile con la conservazione del patrimonio archeologico.


Con la lettera del 17 settembre chiediamo al Sindaco di prendersi le sue responsabilità e, nel caso che non sia in grado di trovare alcuna soluzione, di rendere urgentemente pubblica la verità dei fatti.

In modo che la questione della metro C esca finalmente dalla penombra delle decisioni riservate e immotivate, ed entri nel dibattito pubblico per la scelta del nuovo Sindaco e del nuovo Presidente della Regione






venerdì 5 ottobre 2012

SALVI I BENI CULTURALI DEL CENTRO STORICO DI ROMA

Italia Nostra Roma ha accolto con grande soddisfazione la decisione del Consiglio comunale che in data 04 Ottobre 2012 ha votato  lo stralcio definitivo dall'elenco della vendita del patrimonio comunale, la Casina Valadier, l'Hosteria dell'Orso e il Palazzetto del Burcardo, salvaguardia fortemente voluta dal Presidente della Commissione Patrimonio, On. Lavinia Mennuni e dai suoi Consiglieri, con particolare impegno dell'On. Alessandro Onorato.
Italia Nostra Roma sin dai primi di Agosto scorso aveva sollecitato tale decisione che è giunta, finalmente, oggi per merito dei Consiglieri comunali.

mercoledì 3 ottobre 2012

SALVIAMO IL PARCO NEMORENSE

IN GRAVE PERICOLO LO STORICO

PARCO NEMORENSE - VIRGILIANO
NEL QUARTIERE TRIESTE
ITALIA NOSTRA CHIEDE AL SINDACO DI SALVARLO DA UN PARCHEGGIO INTERRATO
BASTA CON PARCHEGGI INVASIVI NEI PARCHI E NELLE VILLE STORICHE.





Il parco di 4 ettari è un’opera dell’Arch. Raffaele De Vico. E’ stato inaugurato nel 1930 e fu dedicato allora al poeta latino.
E’ minacciato da un progetto di parcheggio interrato per 184 box auto, su tre piani per una cubatura di circa 26.000 metri cubi. Sono stati già tagliati 13 alberi e altri 27 scompariranno. Sarà alterato fortemente l’attuale assetto del terreno.
Tutto questo in un parco tutelato ai sensi dell’Art.10 del “Codice dei beni culturali e del Paesaggio” che all’art. 20 prescrive che : “I beni culturali non possono essere distrutti, danneggiati o adibiti ad usi non compatibili con il loro carattere storico o artistico oppure tali da recare pregiudizio alla loro conservazione”
Perché non si è opposta la Sovrintendenza comunale, che per prima doveva dare il suo parere ?
Inoltre risulterebbe che la Soprintendenza statale aveva in un primo tempo negato il nulla osta, poi nonostante il progetto non sia stato di fatto modificato, ha dato il via libera. Perché ?
Non è possibile che si continui a permettere nei parchi pubblici e nelle Ville storiche questi progetti invasivi che ne compromettono i valori storici e paesaggistici.
Italia Nostra chiede che si rispettino le leggi vigenti sulle tutele del patrimonio storico e ambientale di Roma.
Il progetto del parcheggio va eliminato dal Parco












Share

Twitter Facebook Digg Stumbleupon Favorites More